Free Porn
xbporn
giovedì, Luglio 25, 2024

Piendibene: “Civitavecchia ha voglia di voltare pagina”

«Credo che a Civitavecchia ci sia voglia di voltare pagina». Ne è convinto il neo eletto sindaco di Civitavecchia Marco Piendibene, candidato del centrosinistra, che commenta, a caldo, il risultato ottenuto al ballottaggio contro il candidato del centrodestra Massimiliano Grasso. «È stata una sfida difficile sicuramente – ha aggiunto -, se riguardo indietro alla partenza di questa competizione elettorale abbiamo fatto un ballottaggio difficilissimo però pian piano anche con i pochi mezzi a disposizione abbiamo dato la percezione ai civitavecchiesi di essere la reale alternativa con un programma credibile e una squadra molto rinnovata insieme a tutta l’esperienza del sindaco e di qualche consigliere. Credo che a Civitavecchia ci sia voglia di voltare pagina questa secondo me è stata la chiave di volta perché il voto che ci ha sostenuto è stato un voto di opinione e credo che questo testimoni, al di là della fidelizzazione nei partiti, la fiducia in una squadra – ha concluso – e la nostra squadra era già evidente 15 giorni fa». L’ex candidato sindaco del M5S, ora nella coalizione a sostegno di Piendibene Enzo D’Antò: «Paradossalmente quelli che pensavano fosse una scelta complicata eravamo noi, in realtà le persone l’hanno presa in maniera più entusiastica della nostra e il risultato si è visto perché sia i nostri che i sostenitori di Piendibene sono andati a votare in maniera compatta e il risultato si è visto, una vittoria netta e quindi siamo veramente soddisfatti e contenti e siamo sicuri di aver fatto la scelta giusta dall’inizio quindi il percorso che abbiamo fatto fino ad oggi era quello che ha premiato di più. Esprimo la mia vicinanza a Massimiliano Grasso perché io ho vissuto al primo turno la sconfitta non è bella però sono sicuro che anche dall’opposizione riuscirà a dare il suo contributo al consiglio comunale. È stata una bella campagna elettorale, corretta da tutti i punti di vista quindi speriamo che insieme potremo fare un buon lavoro». Una coalizione allargata che, secondo D’Antò, ha avuto come punto di forza proprio il centrodestra stesso «che ha unito tutte le forze dell’area progressista e del centrosinistra perché eravamo tutti fortemente preoccupati per le criticità che la nostra città dovrà affrontare e poi ad un livello ancora più alto la deriva che questo centrodestra sta dando al paese non piace a nessuno quindi ci siamo trovati uniti su questo fronte». E alla domanda “vedremo un D’Antò vicesindaco?” ha risposto: «Penso di no ma vedremo».

Articoli correlati

Ultimi articoli