Free Porn
xbporn
mercoledì, Luglio 24, 2024

Pagamento Tari, botta e risposta Petrillo-Prete

È polemica a Fiumicino per quanto riguarda il pagamento della Tari. In particolare, Angelo Petrillo, capogruppo delle Lista civica Ezio sindaco, lamentava il ritardo nell’invio dei bollettini: «Molti cittadini di Fiumicino non hanno ricevuto i bollettini della Tari e per assurdo soprattutto le persone più anziane, che spesso non hanno accesso alle tecnologie digitali», ha scritto Petrillo suoi suoi canali social. Polemica alla quale ha fatto seguito la replica del capogruppo di Fratelli d’Italia, Agostino Prete, che ha preferito “Rispondere con i numeri”. Ma non solo, ad essere lamentati erano anche altri disservizi che riguarderebbero le piattaforme digitali, creando così disagi ai cittadini: «Da una settimana il sistema PagoPA non funziona correttamente, – ha aggiunto Petrillo – rendendo impossibile effettuare i pagamenti online ed il portale del contribuente della Fiumicino Tributi si impalla di continuo . Il sito internet del Comune funziona a singhiozzo, aggiungendo ulteriori difficoltà ai cittadini che cercano informazioni e assistenza. È evidente che l’amministrazione comunale non è in grado di gestire adeguatamente questi servizi fondamentali, creando disagi inaccettabili per tutti noi». «Al consigliere di opposizione che lamenta ‘disservizi’ relativi al pagamento della Tari, preferisco rispondere con i numeri – ha sottolineato Agostino Prete- . Gli incassi per il Comune di Fiumicino relativi al pagamento della Tari con la precedente Amministrazione, anno di riferimento 2022, ammontavano a circa 1 milione 257mila euro oggi, l’Ente ha incassato, a due giorni dalla scadenza della prima rata e prendendo lo stesso periodo di riferimento, oltre 2 milioni e 600mila euro, con un considerevole aumento della base imponibile. I fatti dimostrano l’esatto contrario di quanto sostenuto dal consigliere Petrillo e si raccoglie l’ottimo lavoro che ha svolto e svolge quotidianamente la Fiumicino Tributi». Per quanto riguarda l’invio dei bollettini di pagamento, invece, Prete sottolinea il cha “L’informazione diretta al cittadino è stata puntuale e sono state messe in atto tutte le misure per facilitare l’utenza nel pagamento del tributo. Il portale del contribuente funziona e, al contrario di quanto accadeva in passato, può mettere a disposizione del contribuente il pagamento attraverso il circuito PagoPA online e con F24; la campagna di comunicazione diretta all’utenza è efficace con locandine, manifesti. Tutto è migliorato ed ovviamente si può ancora migliorare, ma meglio qualche singhiozzo oggi, come sostiene il consigliere Petrillo, dovuto alla sollecitudine con la quale i cittadini vogliono onorare il tributo, rispetto alle forti gastriti dei contribuenti che, in passato, non sapevano come, dove e quando pagare la Tari», ha concluso Prete. Infine, Prete ha ricordato che è possibile pagare tramite i canali aderenti al circuito PagoPA online (home banking, app di pagamenti o sito PagoPA) oppure, in un’unica soluzione, tramite IO, l’app dei servizi pubblici disponibile gratuitamente negli store iOS e Android e ancora sul territorio presso gli sportelli bancari, ATM/bancomat, gli uffici postali, gli esercizi convenzionati come ricevitorie e supermercati.

Articoli correlati

Ultimi articoli