Free Porn
xbporn
domenica, Luglio 21, 2024

Ardea, il Comune costretto a chiudere la strada: troppi abbandoni di rifiuti

Il Comune di Ardea costretto a chiudere una strada per i troppi abbandoni di rifiuti.
Tutto parte dallo scorso 29 maggio quando la Polizia Locale, insieme alle altre forze di Polizia, ha proceduto alle operazioni di sgombero e successivo abbattimento del compendio immobiliare abusivo composto da 10 abitazioni in Via Monti di Santa Lucia n. 41 e 43. Al termine delle operazioni la società incaricata Dm Technology iniziava l’attività di caratterizzazione, rimozione e smaltimento dei materiali di risulta delle demolizioni insistenti nell’area. Il 7 giugno la società ha chiesto la chiusura del tratto stradale interessato dalle demolizioni di immobili abusi e ricompreso nelle immediate vicinanze di Via Monti Santa Lucia altezza civico 41-43, «a causa delle difficoltà di proseguire in sicurezza le attività di selezione, rimozione e smaltimento dei rifiuti derivanti dalla attività di abbattimento del compendio immobiliare abusivo». Non solo. Sempre la Dm Technology ha segnalato «le difficoltà operative del raggiungimento dell’area a causa di una continua presenza e dell’accesso all’area di lavoro di veicoli non autorizzati che transitano in detta area, rilevando tra le altre che ignoti durante le ore notturne procedono allo scarico di ulteriori rifiuti oltre quelli già presenti, causando tutto ciò eccessivi ritardi nel compimento delle operazioni e gravi rischi igienico – sanitari». Per questo il sindaco Cremonini ha ritenuto firmare una ordinanza per «disporre con effetto immediato la chiusura al traffico veicolare e pedonale del tratto stradale interessato mediante l’apposizione di due sbarre (barriere manuali), in modo tale da preservare il movimento dei mezzi di cantiere della Società incaricata Dm Technology». Nell’ordinanza si legge che «il transito veicolare e pedonale sul tratto finale della strada comunale di Via Monti di Santa Lucia sarà consentito solo ed esclusivamente ai mezzi della società suindicata ed alle uniche due unità abitative ivi presenti».

Articoli correlati

Ultimi articoli