COSTRETTI A NON PRESTARE SERVIZIO: “LA PROVINCIA”

Non solo, La Effe Cooperativa, editrice in queste ultime ore sta letteralmente impedendo ai giornalisti e poligrafici pontini di prendere servizio nella sede di Frosinone o in alternativa di riaprire la redazione di Latina, dopo averne unilateralmente deciso la chiusura, violando l’accordo firmato l’8 novembre scorso in Regione. Sono intervenuti a riguardo Paolo Butturini e Burno Carlo, rispettivamente Segretario di ASR e SLC-CGIL: “L’Associazione Stampa Romana e la Slc Cgil di Latina hanno dato mandato ai legali di presentare un ricorso contro la Effe Cooperativa per comportamento antisindacale. Questa mattina siamo stati costretti a chiamare le forze dell’ordine per far certificare la presenza al lavoro dei dipendenti di Latina”. “Contemporaneamente – aggiunge Butturini – ho provveduto a segnalare all’Ordine Regionale dei giornalisti del Lazio il comportamento del direttore, Umberto Celani, che si è rifiutato, come sarebbe stato suo dovere, di produrre un ordine di servizio in cui organizzava il lavoro dei giornalisti con la rotazione prevista dall’accordo sindacale. Questo signore, che è anche membro del Cda della Cooperativa, ha costantemente tenuto un atteggiamento di disprezzo e aperta ostilità nei confronti dei colleghi di Latina, rendendosi oggettivamente complice, quando non direttamente protagonista, di tutte le azioni vessatorie nei confronti dei giornalisti. Un comportamento in aperta violazione della clausola di solidarietà prevista dall’articolo 2 della legge istitutiva dell’Ordine dei Giornalisti”.