REGIONE LAZIO: 13 BORSEGGIATORI IN ARRESTO IN POCHE ORE A ROMA

Il primo a finire in manette è stato un 25enne moldavo, fermato dai Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto. L’uomo, salito a bordo di un vagone lungo la linea “A” della metropolitana, all’altezza della fermata “Barberini”, ha alleggerito una turista italiana del cellulare. Poco dopo, è stata la volta di quattro giovani nomadi, rispettivamente di 14, 15, 16 e 18 anni, arrestate dai Carabinieri della Stazione Roma Quirinale che le hanno sorprese sempre all’altezza della fermata “Barberini”, a bordo di un vagone della linea “A” della metropolitana dopo aver alleggerito del portafogli un turista. I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno arrestato poi un cittadino cileno di 50 anni. L’uomo, a bordo di un treno della linea “A” della metropolitana, all’altezza della fermata “Ottaviano”, è stato sorpreso dopo aver sfilato il portafogli ad un turista italiano. I Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario hanno arrestato tre minori – due cittadini romani ed uno romeno – rispettivamente due 14enni ed un 15enne che a bordo di un treno della linea “A” della metropolitana, all’altezza della fermata “Flaminio”, hanno alleggerito del portagli una turista. E ancora: due cittadini romeni, rispettivamente di 29 e 46 anni, sono stati arrestati dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, in via Flaminia, dopo aver sfilato il portafogli ad una turista tedesca. Poco dopo, sempre in via Flaminia, è stata la volta di altri tre cittadini romeni di 34, 45 e 51 anni, arrestati dai Carabinieri della Stazione Piazza Dante che li hanno “pizzicati” dopo aver alleggerito del portafogli con 180 euro un turista italiano. Gli 8 borseggiatori maggiorenni finiti in manette sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo mentre i 5 minorenni sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza di Roma Virginia Agnelli. Tutti dovranno rispondere di furto aggravato. Tutta la refurtiva invece, interamente recuperata dai Carabinieri, è stata restituita ai legittimi proprietari.