PAVONA, 65 PERSONE RICONDUCIBILI AI CASAMONICA COINVOLTE IN UNA MAXI RISSA

Sul posto è stato necessario l’intervento di circa 10 patuglie tra Carabinieri e Polstrada. Durante la rissa un 38enne ha finto di allontanarsi, è salito in auto e ha tentato di investire una ragazza del gruppo rivale travolgendo anche due poliziotti e schiantandosi poi contro un furgone. La ragazza è stata soccorsa e medicata in ospedale, dove ha avuto dieci giorni di prognosi, mentre i due poliziotti sono riusciti a lanciarsi di lato e se la sono cavata con qualche livido. L’uomo è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Albano con l’accusa di tentato omicidio ed è detenuto nel carcere di Velletri. Secondo quanto ricostruito, alla base della lite ci sarebbe la relazione tra un ragazzo e una ragazza appartenenti uno alla famiglia dei Casamonica stanziali a Pavona e l’altro a quella della zona Romanina-Porta Furba. Secondo gli investigatori non si può escludere che dietro i contrasti possano esserci anche questioni legate a interessi del clan.