REGIONE LAZIO, MINACCIA LA EX CON LA PISTOLA IN PUBBLICO, ARRESTATO DALLA POLIZIA

L’uomo ha continuato ad insultare la ex compagna fino a spingerla contro un muro per poi, secondo la testimonianza della vittima, puntarle contro la pistola. La donna, terrorizzata, è fuggita via appena ha potuto ed ha chiamato il 113. Una pattuglia del Reparto Volanti si è recata rapidamente sul posto ed ha cercato innanzitutto di tranquillizzare la donna che, dopo essersi ripresa, ha raccontato agli agenti i maltrattamenti, gli insulti e le botte subite ancor  prima della nascita del loro figlio, episodi per i quali erano già state sporte diverse denunce presso il Commissariato Fidene – Serpentara. Avuto un quadro completo della situazione, gli agenti hanno fatto scattare le ricerche dell’uomo, rintracciato poco dopo in un bar di S. Lorenzo  dai poliziotti del Commissariato di zona. Nel corso del controllo effettuato nell’automobile dell’uomo, è stato rinvenuto un quantitativo di cocaina pari al peso complessivo di circa 3,5 grammi. Condotto poi presso il  Commissariato Fidene – Serpentara, al termine degli accertamenti è stato arrestato: dovrà rispondere all’autorità giudiziaria di atti persecutori e detenzione di sostanze stupefacenti al fine di spaccio.