REGIONE LAZIO, ROMA, CONTROLLI ANTIBORSEGGIO, 11 ARRESTI IN POCHE ORE

E gli effetti sono stati pressoché immediati: i Carabinieri hanno infatti arrestato in poche ore ben undici persone proprio per borseggio. In particolare, i Carabinieri della Stazione Roma Quirinale hanno arrestato un cittadino peruviano di 18 anni ed uno romeno di 25 anni, entrambi con precedenti, che all’interno della fermata metro “Barberini”, erano stati colti nell’atto di sfilare il portafogli dalla borsa di una turista. Tre cittadine romene,  due 15enni ed una 16enne, sono state arrestate poi dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina, che le hanno sorprese in via Margutta, dopo aver sfilato un telefono cellulare smartphone ad una turista filippina. E ancora: in via Val Melania, a bordo del bus 38, i Carabinieri della Stazione Roma Nomentana hanno arrestato una 28enne cittadina bulgara, sorpresa dopo aver sfilato il portafogli dalla borsa di una cittadina romena. A bordo di un treno della linea ‘A’ della metropolitana,  all’altezza della fermata “Repubblica”, i Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno arrestato un cittadino romeno di 46 anni,  che ha alleggerito del portafogli un turista straniero. E poi, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, in via Macchiavelli, hanno arrestato tre cittadini polacchi, rispettivamente di 37, 42 e 44 anni, che hanno sfilato il portafogli ad un turista loro connazionale. Infine, nei pressi della fermata metro “Porta Furba”, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale hanno arrestato un cittadino romeno di 24 anni sorpreso dopo aver sfilato il portafogli ad un turista cinese. Gli otto maggiorenni arrestati dai Carabinieri sono stati trattenuti nelle rispettive caserme, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, e dovranno rispondere di furto aggravato mentre le tre minorenni sono state associate al centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli.