POMEZIA, LA CONSIGLIERA DEL M5S NADIA CECCHI RASSEGNA LE DIMISSIONI

Così inizia la lettera protocollata dall’ormai ex consigliere del Movimento 5 Stelle, la quale spiega la sua scelta. “Diverse sono le motivazioni che mi hanno portata a questa decisione, come la non condivisione delle metodologie di lavoro utilizzate dalla mia parte politica e l’effettiva difficoltà di tradurre in azioni concrete ideali e convinzioni da sempre parte della mia vita da cittadina”. “In questi anni dedicati alla partecipazione e al volontariato – prosegue la Cecchi – non mi sono mai risparmiata, impegnandomi lealmente in prima persona nella scuola, nell’associazionismo e poi nel Movimento 5 Stelle, e questo ha contribuito sicuramente alla mia elezione come Consigliere. Queste caratteristiche mi portano ora a rassegnare le dimissioni, serenamente e consapevolmente, libera da vincoli e sicura di fare la cosa giusta per me, che continuerò a “vivere” la città, e per questo cambiamento in cui credo e che deve continuare, rispettando però quelle basi, quegli ideali e la condivisione costruttiva che lo hanno spinto verso la vittoria”. Dalle parole della consigliera trapela quindi la sensazione che qualcuno dei principi sui quali era stata fondata la lista che si è presentata alle amministrative dello scorso anno sia venuto a mancare. “Sono orgogliosa di aver partecipato alla rinascita della nostra città e di aver portato il mio contributo a questa importante assemblea –  ha concluso l’ex consigliera – passo ora il testimone ad un cittadino, votato dai cittadini, pronto ad esserne degno portavoce, certa del suo impegno e della sua serietà e sicura che saprà mantenerli in questo importante ruolo”.