ROMA, DUE SORELLE IN MANETTE PER SEQUESTRO DI PERSONA

             

La giovane madre, con i suoi tre figli, veniva di fatto segregata, privata del suo telefono cellulare, costretta a non lasciare l’abitazione delle due donne e i suoi figli non potevano frequentare la scuola. Dopo l’ultima aggressione fisica e verbale delle due indagate, però, la donna approfittando di un momento di distrazione è riuscita a scappare, pur non riuscendo a portare con sé i tre figli a causa della loro tenera età. Appena libera, la donna sporgeva immediatamente denuncia. Per recuperare i bambini ed impedire nei loro confronti atti di violenza, le due donne sono state arrestate per sequestro di persona, violenza privata, lesione personale aggravata e ingiuria, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. su richiesta della locale Procura.