CIVITAVECCHIA, CALCIO, LA COMPAGNIA PORTUALE SCONFIGGE IL FUTBOLCLUB

Partita praticamente di studio fino al 15’ con poche sortite da parte delle due squadre nelle metà campo avversaria. Stabiliti gli equilibri la CPC inizia a prevalere a centrocampo con frequenti ripartenza che mettono spesso gli avanti di fronte al portiere. È Ruggiero al 30’ che sfilaccia lo zero a zero con un pregevole pallonetto di interno destro, che Barretta può solo raccogliere in fondo al sacco. La partita prende i ritmi giusti e il Futbolclub colpito reagisce, e sciolina calcio molto meglio rispetto ai minuti passati. L’occasione per portarsi in parità la ha al 33’ quando Zaza, lasciato troppo libero dai difensori portuali, penetra in area e colpisce a botta sicura, ma Marani con un balzo felino respinge in angolo da autentico portiere di razza.
Finisce così il primo tempo sull’1 a 0 per la CPC e la convinzione che ancora tutto fosse da giocare nella ripresa. Ed è così fino in fondo, con il Futbolclub che inizia la ripresa con un altro piglio e al secondo minuto, su ingenuità di Pappalardo (ammonito nell’occasione) e la furbizia di Zaza, si procura il rigore. Lo calcia Alivernini che stringe troppo la conclusione colpendo il palo alla destra di Marani. Sulla,ripartenza è Elisei che penetrato in area si presenta a tu per tu col portiere, insaccando a mezza altezza. In pratica la partita si conclude qui con la CPC che gestisce fin troppo la partita, trovando anche la terza marcatura con Di Gennaro, lasciato solo nell’area piccola, sugli sviluppi di un calcio d’angolo alla mezzora.
Leziosa e protagonista sul campo nel bene e nel male, ma indubbiamente bella a vedersi fino a ora la CPC targata Castagnari – Di Luca. Il Futbolclub seppur vantasse giocatori con presenze in Eccellenza è sembrata troppo giovane e incapace a tratti di infondere un ritmo a suo favore visto giocasse in casa. Per i portuali della CPC c’è da limare alcune sbavature comparse oggi e all’esordio, e già mercoledì in coppa ci sarà l’occasione per vederne gli sviluppi. Al momento a punteggio pieno seppur con soli due match ufficiali nelle gambe, e con il gioco che potrebbe col tempo migliorare come è logico che sia.