FIUMICINO, CALCIO, IMPRESA AL DESIDERI: IL RONCIGLIONE VA KO

0
60

Natalini e Cataldi fanno la conta dei danni: De Nicolo, Pischedda, Fontana, De Maio, Paoliello e Orlando sono out. In campo Poggi, D’Auria, Amico, Bornino, Stendardo, Ergottino, Fiorini, Benedetti, Campoli, Bordoni e Anticoli. Panchina per Forcina dopo lo spavento e il ricovero al Grassi. Ospiti con Coretti, Coletta, De Santis, Salvati, Brunetti, Luciani, Menichini, Santecchi, Vittorini, Polidori e Caporuscio.
Il Fiumicino parte forte. Al terzo Anticoli la mette per Fiorini che da due passi la manda alta. Occasione d’oro. Due minuti e il Ronciglione passa. Imbucata per Polidori che sole soletto purga Poggi. Zero-uno. Gli ospiti giocano bene e al sedicesimo vanno vicini al raddoppio: ancora Polidori mette i brividi a Poggi. Il Fiumicino preso lo schiaffo inizia a macinare e sono dolori. Minuto 31: punizione dalla destra di Fiorini che pennella per la testa di D’Auria. Capocciata del terzino di casa e pareggio rossoblù. Uno a uno. Tre minuti e la Banda Natalini/Cataldi ribalta tutto: cross di Bordoni, Brunetti la rinvia male e la infila dentro la sua porta. Due a uno Fiumicino. Le ripartenze dei padroni di casa sono letali. Minuto 40: Bordoni semina il panico, se ne va e viene falciato in area. Per il signor Sanzo non c’è nulla. Finisce lì.
Il Ronciglione entra in campo tosto e passa alla prima azione. Ennesima imbucata, stavolta per Vittorini che supera Poggi e fa due a due. I rossoblù non accusano e giocano meglio. Bordoni con una sassata dalla destra chiama al miracolo Coretti. Al ventitreesimo è il turno di Forcina che entra al posto di Campoli. Il Fiumicino pressa e al ventottesimo reclama il secondo penalty della giornata (alla fine saranno tre i rigori non visti dalla terna): mischione in area, palla a Forcina che tira, Luciani la para con la mano. Anche questa volta non c’è nulla. Forcina è ovunque e al trentacinquesimo spacca la partita: angolo di Fiorini, capocciata dell’ex Albalonga e Desideri in festa. Tre a due. Il Ronciglione si scioglie ma è pericoloso con il solito Polidori da fuori, Poggi c’è. La chiude al quarantasettesimo Bordoni con una magia delle sue: palla sulla destra, tiro a giro appena dentro l’area e Coretti beffato per la quarta volta. Finisce lì, con la curva rossoblù in festa e il Fiumicino con tre punti in più in classifica.