ALBANO, JOB DAY: 2500 CANDIDATI E 600 COLLOQUI DI LAVORO

Il Ministro Giuliano Poletti ha sottolineato come “ad un anno dal Job Acts, gli investimenti stranieri nel nostro Paese sono passati da 15 a 75 miliardi. Abbiamo approvato il Job Acts perché vogliamo che i contratti stabili a tempo indeterminato diventino il pilastro del mondo del lavoro nel nostro Paese. Siamo contenti di aver contribuito a scrivere le nuove regole”.
All’evento è intervenuta la Senatrice Annamaria Parente, membro della Commissione Lavoro del Senato e tra le principali promotrici del Job Day, che ha rimarcato l’importanza dell’alternanza scuola – lavoro: «Il sistema duale scuola – lavoro è legge e nei prossimi anni lo sperimenteranno un milione e mezzo di ragazzi. Inoltre i centri per l’impiego saranno fondamentali per l’attuazione il Jobs Act».
A fare gli onori di casa è stato il Sindaco di Albano Laziale, Nicola Marini, che ha rimarcato come il Job Day rappresenti “un esempio e una soluzione innovativa in tema di politiche attive del lavoro. Oggi abbiamo avuto la conferma che il percorso è quello giusto e il Job Day sta diventando un punto di riferimento per tanti giovani e non del territorio alla ricerca di un’occupazione”.
Sulla stessa linea il Consigliere comunale Gabriele Sepio, delegato alle Politiche Sociali e del Lavoro: «Abbiamo creato una “filiera istituzionale” per interagire al meglio con il territorio, che rappresenta una “fucina” di preziose idee che possono poi trasformarsi in concrete proposte da sottoporre al Parlamento. Ringrazio la responsabile dei Servizi Sociali del Comune di Albano Laziale, Margherita Camarda, per il lavoro organizzativo e di raccordo».
Proprio sul ruolo degli enti pubblici in tema di politiche del lavoro si è soffermato il Consigliere della Città Metropolitana con delega a Formazione e Lavoro, Massimiliano Borelli: «Appare evidente quanto fondamentale sia la collaborazione e il raccordo tra le imprese e gli enti pubblici, per mettere in campo tutte le sinergie possibili per valorizzare le possibilità di impiego».
A ulteriore testimonianza dell’importanza e del livello qualitativo dei lavori svoltisi nel Job Day, sono intervenuti anche i Senatori Luigi Zanda e Bruno Astorre, il Presidente dell’Associazione Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL), Maurizio Del Conte e il Presidente del Consiglio Regionale Del Lazio, On. Daniele Leodori.