POMEZIA, SOTTOPASSO PONTINA: RIPARTONO I LAVORI PER MESSA IN SICUREZZA

I lavori però, che prevedevano la demolizione e ricostruzione del perimetro in cui è alloggiata la griglia di raccolta delle acque meteoriche e la pulizia della stessa, sono stati contestati dall’Ente perché non eseguiti a regola d’arte (contestazione in allegato).

“Abbiamo contestato i lavori alla ditta – spiega il Sindaco Fabio Fucci – che ha ripreso questa mattina a lavorare per la messa in sicurezza del sottopasso. L’azienda regionale ASTRAL non ha mai risposto ai nostri solleciti e non ha ottemperato all’ordinanza: il Comune è intervenuto immediatamente per garantire l’incolumità di automobilisti e pedoni e, come da prassi per la nostra Amministrazione, ha monitorato e controllato il lavoro eseguito. Dai sopralluoghi dei nostri tecnici è stato evidenziato un lavoro non eseguito a regola d’arte, e quindi immediatamente contestato. I lavori, che dovrebbero concludersi entro il fine settimana, saranno a costo zero per le casse comunali perché addebitate all’ente competente”.

“La Regione è latitante ed inerte sulla manutenzione delle strade di sua competenza – conclude il Primo Cittadino – La mancanza di capacità e di pianificazione è sotto gli occhi di tutti: la via Pontina è un colabrodo ed è l’indice che in Regione Lazio la manutenzione delle strade regionali non è tenuta in debita considerazione. Se il Comune dovrà farsi carico ancora di intervenire dove la Regione ’sonnecchia’ non esiterò ad addebitare gli ulteriori costi che dovremo sostenere”.