REGIONE, CALCIO, VIRTUS ANIENE SENZA FRENI

LA GARA. Partenza lanciata della Virtus, che in meno di due minuti è già avanti: Taloni riceve in profondità, si libera dell’avversario e di punta supera Massimo in uscita. Il gol non accontenta i ragazzi di Baldelli, ma Massimo si supera sulla tripla conclusione di Leonaldi, Taloni e Cittadini. La Vigor si fa vedere al 4’ con Bascia, che dal limite tocca il palo esterno, dopo una deviazione di Di Sabatino. Al 6’ la Virtus trova il raddoppio: Beto riceve la sua prima palla e serve Leonaldi tutto solo davanti a Massimo per il 2-0. La Vigor non sembra trovare la forza per alzare la pressione, ma al 7’ costruisce la sua miglior azione con Bascia per Scaccia, che impegna Di Sabatino. Da qui a fine primo tempo, la Virtus gestisce senza grosse difficoltà i ritmi, sfiora il gol con Sanchez e Immordino e trova il tris a metà frazione con Immordino, che trova il tocco vincente sul corner di Beto.
Nella ripresa cambia ben poco: al 2’ Beto riceve palla in area, mette a sedere il portiere blaugrana e insacca il 4-0. La gara di fatto si chiude qui. La Vigor Perconti prova a farsi vedere in avanti in cerca del gol della bandiera, ma Di Sabatino si fa trovare sempre pronto ogni volta che viene chiamato in causa. Al 5’ Pablo Sanchez lascia definitivamente il campo tra gli applausi del pubblico e l’abbraccio dei compagni per la sua ultima comparsa in maglia Virtus. Il match scivola via senza grossi sussulti: Scaccia e Bascia si vanno vedere al tiro a metà tempo. Nella fase finale del match, nel giro di un minuto, la Virtus vola sul 6-0. Dapprima Tiago si libera con un gioco di prestigio e in diagonale supera Massimo, quindi è Monni, pochi istanti dopo, a riceve da Beto e ad insaccare la sesta rete. Ad un minuto dalla fine la Vigor Perconti trova la rete della bandiera con Scaccia in scivolata. Cambia il risultato, non l’esito: la Virtus Aniene centra l’undicesima vittoria in campionato e allunga ulteriormente il suo vantaggio sulle dirette inseguitrici.