LE DONNE E LA NUOVA FRONTIERA AGRICOLA

Crescita costante per le aziende rurali “rosa”. Una rivoluzione fatta di tradizione e grande innovazione La nuova frontiera dell’impresa “rosa” è l’agricoltura dove si trovano ben duecentodiciassettemila aziende condotte da donne su un totale di 1,32 milioni presenti nel territorio italiano. Questo è quanto affermano i vertici della Coldiretti nel sottolineare che, in altre parole, una impresa femminile su sei si colloca nel settore dell’agricoltura, secondo gli ultimi dati rilevati da Unioncamere relativi all’anno 2016. Il protagonismo femminile – sottolinea ancora la Coldiretti – ha rivoluzionato l’attività agricola come dimostra l’impulso dato dalla loro presenza nelle nuove e diverse attività di educazione alimentare ed ambientale con le scuole, le agritate, gli agriasili, le fattorie didattiche, i percorsi rurali di pet-therapy, gli orti didattici, ma anche nell’agricoltura a basso impatto ambientale, nel recupero delle piante e degli animali in estinzione fino nella presenza nei mercati di vendita diretta di Campagna Amica oltre che nel comparto dell’agriturismo. Nell’attività imprenditoriale le donne agricoltrici italiane – conclude la nota redatta della Coldiretti – hanno dimostrato capacità di coniugare la sfida con il mercato e il rispetto costante dell’ambiente, la tutela della qualità della vita, l’attenzione alle tematiche sociali, a contatto con la natura assieme alla valorizzazione dei prodotti tipici locali e della biodiversità.