“INTRAPPOLATI NEL CANTIERE DI VIA ODESCALCHI” , LA PROTESTA DEI RESIDENTI E DEI COMMERCIANTI

0
84

“Dal 13 marzo e fino al termine dei lavori è chiuso alla circolazione di tutti i veicoli il tratto di via Trieste compreso tra via Ancona e via Odescalchi”. Recitava così esattamente lo scorso 13 marzo il comunicato stampa di Palazzo Falcone relativo al cantiere in centro a Ladispoli per la realizzazione del collettore fognario. Chi ha subito protestato per il cambio dei sensi di marcia nella zona perdendosi in una sorta di labirinto tra via Odescalchi ed il lungomare Regina Elena, chi invece ha invitato i più critici a pazientare per via di un lavoro comunque importante per la città. Giorni, ormai settimane, ma per residenti, automobilisti e commercianti, molto penalizzati per le transenne, la luce non si vede. Così questa mattina alcuni operatori commerciali, un po’ spazientiti, hanno invocato una maggiore celerità negli interventi. Bar, officine, ferramenta, negozi di ciclismo e di sport, tabaccheria, etc. La lista è lunga e i disagi aumentano a mano a mano che passano i giorni senza che arrivi la parola fine per il cantiere. La Giunta rassicura. “Entro giovedì si dovrebbe liberare tutto”, risponde l’assessore ai Lavori pubblici, Marco Pierini