Civitavecchia, il Marconi si riprende dopo gli atti vandalici

Civitavecchia – Dopo gli atti vandalici subiti nei scorsi giorni, il dirigente scolastico dell’istituto Marconi, Nicola Guzzone, tranquillizza i cittadini: "Al massimo qualche giorno e tornerà tutto come prima. Possiamo dire che i danni nella nostra scuola siano stati limitati – ha spiegato Guzzone – sono stati danneggiati alcuni vetri, non sappiamo chi sia stato, forse un gruppo di ragazzi, penso – ha detto – che siano piccoli o almeno lo spero altrimenti è un problema. Speriamo che vengano presi così dovranno far fronte alle loro responsabilità".
Guzzone ha inoltre spiegato che nonostante i piccoli danni, i costi necessari a rimettere a posto la struttura saranno a carico della collettività: "La Città Metropolitana per fortuna è già intervenuta. I vetri che sono stati rotti tra pochi giorni saranno rimessi a posto". Il preside ha sottolineato inoltre che "la speranza è che questi gesti possano non ripetersi perché sono un bruttissimo segnale".
Al Marconi il danneggiamento subito ha scosso la comunità scolastica che si è messa comunque a disposizione per dare una mano e rimettere tutto a posto cosi come è accaduto alla Calamatta dopo l’incendio che ha danneggiato severamente la scuola Don Milani di San Liborio. Alla fine le comunità si creano e formano nel momento di disagio.