Nazareth vs Virtus Ciampino 2-8: la tempesta perfetta

Una tempesta giallorossa si scatena al PalaLevante travolgendo il Nazareth nella domenica delle "prime volte".
Dopo la sosta per le finali di Coppa Italia, conquistata da un meraviglioso Real Balduina che ha iniziato la cavalcata eliminando la Futsal Florentia e l’ha conclusa trionfando sul Bisceglie, torna in campo la Virtus Ciampino come un’onda dirompente.
Il ruggito del Re Leone su assist di Verrelli porta, al 4’, in vantaggio le ospiti. E’ l’ex De Luna, appena due minuti dopo, a pareggiare i conti e, nel primo tempo, la sola a rendersi pericolosa in più occasioni davanti a D’Errigo.
Al 16’ ancora Catrambone mette la freccia per il nuovo sorpasso giallorosso che spegne le velleità delle padroni di casa, che vengono letteralmente travolte nel secondo tempo dalla furia della squadra di mister Calabria.
Al 4’ Taccaliti devia in angolo la conclusione di Verrelli, al 6’ viene battuta per la terza volta dal tacco di Catrambone, al 10’, dopo un grande intervento di D’Errigo su Di Ventura, arriva il 4-1 di Zeppoloni.
Un minuto dopo è Mogavero ad entrare nel tabellino delle marcatrici con la collaborazione di Segarelli, il Nazareth non ci prova neanche a riaprire la gara mandando sul palo un rigore concesso per fallo di mano in area di Pisello che le costa l’espulsione.
Allo scadere dei due minuti di inferiorità numerica, Centola entra in campo giusto in tempo per intervenire e salvare in scivolata sulla linea di porta a D’Errigo battuta. Dal possibile 2-4 si passa all’1-5 grazie alla doppietta di Zeppoloni.
Gli ultimi cinque minuti entrano sugli annali della società virtussina, nell’ordine, il primo poker di Catrambone con la maglia giallorossa, l’esordio tra i pali per Samira Rocchetti che non riesce a mantenere la propria imbattibilità a causa del secondo rigore concesso al Nazareth e trasformato da Colucci e l’esordio di Serena Furzi, bagnato dalla rete del definitivo 8-2 in favore della Virtus Ciampino. Una domenica perfetta.