Nuova Pet-Ct inaugurata da Zingaretti all’Ospedale Sant’Andrea

 

Nuova Pet-Ct per l’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea. È stata inaugurata questa mattina, alla presenza del presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, dell’assessore alla sanità e integrazione sociosanitaria della regione Lazio, Alessio D’Amato, e del rettore della Sapienza, Eugenio Gaudio, La nuova Pet-Ct – come spiegato oggi – va a sostituire la precedente acquisita nel 2005, e l’operazione è stata realizzata grazie ad un finanziamento della Regione Lazio di 2,4 milioni di euro, qualifica ulteriormente l’offerta di prestazioni del nosocomio capitolino, in campo oncologico e non solo. 

Scendendo nei dettagli tecnici, sovrapponendo immagini funzionali e morfologiche, l’apparecchiatura oggi a disposizione degli utenti che si rivolgono al Sant’Andrea il nuovo macchinario assicura una prestazione diagnostica di elevata precisione e accuratezza, a vantaggio di una più appropriata scelta terapeutica. La forte riduzione dei tempi di esecuzione consente, inoltre, un aumento dei volumi di attività, con una riduzione dei tempi di attesa per gli utenti, che beneficiano anche di una bassa dose di radiofarmaci. Impiegata principalmente in ambito oncologico, si dimostra utile anche nello studio delle patologie neurologiche e cardiache, oltreché nella diagnosi precoce di patologie neurodegenerative come il Parkinson e l’Alzheimer. “Questa inaugurazione è un nuovo salto in avanti nella sanità. Aiuterà a produrre materiale diagnostico molto più puntiale e all’avanguardia, ma soprattutto aiuta a tagliare le liste di attesa. Si tratta di una macchina più veloce e competiva ed è l’ennesimo investimento che facciamo per cambiare la sanità della nostra regione. Sembrava un sogno, ma è diventata una realtà insieme alle stabilizzazioni sul lavoro che stanno andando avanti” ha detto Zingaretti.