Lista unitaria del Pd per le Europee presentata da Zingaretti

La “lista unitaria” del Pd è “l’unica vera grande novità di questa campagna elettorale”, e siccome “la democrazia è in pericolo” bisogna “combattere uniti”, anche superando le differenze. Nicola Zingaretti lo ha detto presentando i candidati per le elezioni europee.

“Noi ci siamo – ha affermato – abbiamo deciso di promuovere una lista unitaria, unica vera grande novità di questa campagna elettorale. La parola d’ordine è bellissima, secondo me, è: unità. Unire personalità, forze, idee, donne e uomini. Ci sono molte più candidate donne e di questo sono particolarmente contento. Esperienze civiche, differenti, ma unite da un programma e da una visione del futuro”.

Ha aggiunto Zingaretti: “Se è vero – come è vero – che la democrazia è in pericolo e che l’Europa è in pericolo, non fate scherzi: dovete essere uniti e combattere uniti”. Il segretario Pd replica a chi ha criticato la scelta di mettere insieme forze e personaggi diversi come Carlo Calenda e Giuliano Pisapia: “Lo voglio dire apertamente, a Carlo Calenda sono arrivati migliaia di messaggi dove gli hanno detto ‘infame, traditore, puzzone, ti sei alleato con Zingarettià’. Confermo che anche a me all’inizio sono arrivati tanti messaggi ‘ma che siete matti, vi alleate con Calenda, mettete insieme Calenda e Pisapiaà’”.

“Sì – ha continuato – lo abbiamo fatto. Se unita a un’idea, l’unità è una forza. E’ la coerenza di anteporre a particolarismi, a contenuti, invece un’idea e una passione al servizio di tutti”.