Genova, condannati per la prima volta in Italia due mercenari

Donbass accanto alle truppe filorusse e scoperti grazie a un’indagine sugli skinheads in Liguria. Si tratta della prima sentenza in Italia in materia di mercenari. Il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Genova Luisa Avanzino ha condannato a 1 anno e 4 mesi Vladimir Vrbitchii, operaio di origini moldave, e a 2 anni e 8 mesi Olsi Krutani, albanese sedicente ex ufficiale delle aviotruppe russe.
L’italiano Antonio Cataldo ha patteggiato una pena a 2 anni e otto mesi. I tre erano stati arrestati nel 2018. L’inchiesta era nata nel 2013 nell’ambito dell’area skinhead ligure. I tre, che si trovano agli arresti domiciliari, sono accusati di associazione a delinquere finalizzata al reclutamento e al finanziamento di mercenari combattenti. Oltre agli arrestati, gli indagati sono una quindicina, tre dei quali sono irreperibili: su di loro pende un mandato di arresto europeo.