Giuseppe Zito strizza l’occhio ai grillini

Il vicesindaco osserva la sconfitta in Umbria, primo banco di prova del patto M5S- PD

Di seguito il post apparso sul profilo del vice sindaco di Cerveteri all’indomani della batosta subita in Umbria dal centrosinistra per tutte quelle ragioni che i maggiori analisti, di tutte le parti politiche, hanno sviscerato facendo il pelo e contropelo all’alleanza M5S-PD. Nel post che segue Giuseppe Zito, forse condizionato dal pensiero di alleanze da costruire a sinistra per le amministrative ceretane, riconduce la bruciante e storica sconfitta umbra ai tempi troppo corti per un vero rodaggio del patto nazionale M5S-PD, sottoscritto qualche settimana fa. Scrive Zito: “Mi dispiace che dopo un mese di Governo già si liquidi come fallimentare questa alleanza PD-M5S. Specie se ad essere scettici sono gli stessi protagonisti. Intanto è un tempo troppo poco utile per dare un giudizio sull’operato del Governo. Ma soprattutto non si può espellere il contesto in cui si è votato. In Umbria la presidente uscente si è dimessa a fronte di uno scandalo sui concorsi nella sanità. Ora, a prescindere dal lavoro della magistratura, credo che pensare di vincere dopo queste brutte storie sia da visionari. Anche se ho sempre sostenuto che le elezioni amministrative poco hanno a che vedere con la politica nazionale, ritengo più che si sia scelto il momento sbagliato per testare questa alleanza”.

A.S.