Roma, per la nuova discarica di rifiuti l’Ama si aspetta una soluzione nei prossimi giorni

“Ama si aspetta una soluzione ad horas da parte delle autorità competenti affinché provvedano a sbloccare entro la giornata odierna i conferimenti degli scarti nelle discariche di Civitavecchia e Roccasecca. In alternativa l’azienda chiede che venga individuato un sito alternativo in Regione”. Lo comunica Ama in una nota. “Ama, per quanto riguarda gli impianti di sua proprietà, in particolare il Tmb di Rocca Cencia, si è garantita autonomamente gli sbocchi alternativi lo scorso dicembre. Pertanto le 750 tonnellate di rifiuto indifferenziato trattate giornalmente nell’impianto di Rocca Cencia hanno un destino certo e continuo. L’incertezza riguarda gli impianti di trattamento di proprietà della EGiovi a Malagrotta e quelli di Csa ed Ecosystem che ieri hanno comunicato ad Ama l’indisponibilità a trattare circa 1600 tonnellate di rifiuti solidi urbani al giorno per l’impossibilità di conferire gli scarti di lavorazione nelle discariche di Civitavecchia e Roccasecca”.