Coronavirus, il Lazio si prepara per l’uscita dal lockdown

 La parola d’ordine è farsi trovare pronti: quando si allenterà il lockdown e negozi e fabbriche potranno riaprire, il Lazio dovrà già essersi organizzato per far rispettare le norme di sicurezza e di distanziamento sociale, e le città dovranno di conseguenza reinventarsi. Per questo oggi nel Lazio non sono state subito riaperte le librerie, e nel pomeriggio il governatore Nicola Zingaretti ha convocato in videoconferenza le associazioni di categoria: già dal ‘giorno 1’ “la riapertura dovrà avvenire con la massima sicurezza per chi produce e la massima sicurezza per chi consuma” ha sottolineato al termine dell’incontro. “Il faro sarà il distanziamento sociale”, dunque contingentamento degli ingressi nei supermarket, pannelli in plexiglas davanti alle casse e anche nei taxi, per separare i sedili posteriori dagli anteriori, l’obbligo del disinfettante per le mani in tutti i locali commerciali.