Coronavirus, in Iran parla Khamenei: “Non è lecito astenersi dal digiuno durante il mese del Ramadan a meno che non si abbia il razionale sospetto che il digiuno possa causare malattie”

“Non è lecito astenersi dal digiuno durante il mese sacro del Ramadan a meno che non si abbia il razionale sospetto che il digiuno possa causare malattie, aggravare una malattia o prolungare il periodo della malattia e posporre il recupero”: lo ha detto oggi il leader iraniano Ali Khamenei rispondendo a una domanda pervenuta nel suo ufficio sul comportamento da tenere durante il mese di Ramadan (che comincia il 25 aprile) in tempi di coronavirus.