Hong Kong, ‘la rappresaglia cinese’: sanzioni 11 cittadini americani

Ancora forti le tensioni tra Usa e Cina su Hong Kong
Scatta l’ennesima rappresaglia della Cina. Il ministero degli Esteri di Pechino ha annunciato sanzioni contro 11 americani dopo le misure decise da Washington in relazione alla situazione a Hong Kong che hanno colpito anche la governatrice dell’ex colonia britannica, Carrie Lam. Nel mirino del gigante asiatico – secondo gli annunci del portavoce della diplomazia cinese, Zhao Lijian, citato dal Global Times – finiscono anche i senatori repubblicani Marco Rubio e Ted Cruz, e il direttore esecutivo di Human Rights Watch (Hrw), Kenneth Roth. Il Global Times, voce all’estero del governo cinese, non entra nel dettaglio delle sanzioni, ma precisa che le misure sono in vigore da oggi stesso. Pechino, ha ripetuto Zhao, “chiede agli Stati Uniti di smettere con le interferenze nelle questioni interne della Cina”.