Musica, cinquant’anni fa debuttò al Festival di Wight il super trio “Emerson, Lake & Palmer”

Emerson, Lake and Palmer al Festival dell'Isola di Wight nel 1970

di Alessandro Ceccarelli

Esattamente cinquant’anni fa debuttarono con grande clamore al Festival musicale dell’Isola di Wight in Gran Bretagna un supergruppo che dominò le classifiche mondiale per gran parte degli anni ’70. Stiamo parlando del trio Emerson, Lake & Palmer che nell’agosto del 1970 suonò per la prima volta in pubblico insieme ai Jethro Tull, Janis Joplin, Miles Davis, Ten Years After, Joan Baez, Joni Mitchell e Donovan. Questi grandi artisti si esibirono dal 26 al 30 agosto di mezzo secolo fa davanti a quasi 600mila persone. La performance di E,L&P fu senza dubbio tra le più spettacolari e segnò l’inizio della carriera di una band che ha venduto oltre 40 milioni copie e che ha pubblicato 38 tra dischi in studio, dal vivo e compilation tra il 1970 e il 2010. La loro ultima esibizione avvenne il 25 luglio di dieci anni fa al Victoria Park di Londra in occasione del quarantennale della loro nascita. Poi nel 2016 due tragedie hanno posto fine definitamente alla loro gloriosa storia. In marzo il suicidio di Keith Emersone e in dicembre la morte per tumore di Greg Lake.

La genesi della band si può far risalire al dicembre del 1969. Greg Lake era impegnato in tour con i King Crimson mentre Keith Emerson suonava con i Nice. Una sera dopo le rispettive esibizioni i due entrarono in contatto e nacque subito la scintilla. Suonarono in duo al pianoforte e al basso e capirono che c’era una forte chimica. Lake disse che avrebbero presto abbandonato i King Crimson dopo la dipartita di Ian McDonald e Mike Giles mentre Emerson voleva formare un gruppo che fosse la logica evoluzione dei pur brillanti Nice. Pochi mesi dopo fu contattato il ventenne Carl Palmer e nella primavera del 1970 il trio era praticamente pronto. Sfumò l’entrata di Jimi Hendrix che era stato contattato  da Keith Emerson. Al Festival di Wight il nuovo super trio suonò la sera del 23 agosto e il pubblico rimase profondamente colpito dalla musica che all’epoca era innovativa e che fondeva alla perfezione la musica classica con il rock’n’roll. Keith Emerson fu il primo musicista a suonare dal vivo l’enorme Moog Modular 3C progettato dall’ingegnere Robert Moog, Carl Palmer offrì al pubblico uno strepitoso e lungo assolo di batteria mentre Greg Lake si dimostrò abile al canto al basso elettrico e alla chitarra acustica. Nel loro virtuosistico set E,L&P presentarono parte dell’album “Pictures at an exhibition” (che sarà pubblicato con grande successo nel novembre del 1971) e il rondò di Dave Brubek proposto all’organo Hammond. Durante la performance Keith Emerson stupì il pubblico con il teatrale accoltellamento dello strumento. Alla fine dello show dei colpi di cannone e dei fuochi d’artificio completarono l’opera. In settembre il trio firmò un contratto per la Island Record. Tra luglio e settembre incisero il loro primo album che uscì nel novembre del 1970. Il successo fu immediato sia in Gran Bretagna che negli Usa dove fu certificato disco d’oro dopo pochi mesi. Iniziava una vorticosa e fulminea carriera terminata drammaticamente nel 2016.