Scuola, Cennerilli: “Soddisfatti del lavoro fatto”

 

L’assessore alle politiche scolastiche della città etrusca, Francesca Cennerilli, augura buon anno a tutti e fa il punto di quanto fatto dall’amministrazione comunale per garantire l’apertura dell’anno scolastico

 

 

Un pensiero per studenti, docenti, collaboratori scolastici, genitori, amministratori e dipendenti comunali che in questi mesi hanno dovuto affrontare l’emergenza sanitaria e il lockdown. Un pensiero a tutte quelle famiglie e soprattutto ai ragazzi che oggi hanno varcato i cancelli delle scuole del territorio. E’ il lungo post pubblicato sui social dall’assessore alle politiche scolastiche del comune di Cerveteri, Francesca Cennerilli, per fare il punto della situazione sulla situazione attuale. “Ho pensato molto se scrivere un post o meno sulla riapertura delle scuole”. “Ho pensato che come in tutte le cose, chi passa le giornate utilizzando solo i social per comunicare O chi estrapola contenuti vari per strumentalizzare ogni situazione denigrando il lavoro altrui ,avrebbe sicuramente preso spunto anche da questo post per continuare a farlo, ma ho deciso comunque di scriverlo”. “Ho deciso di farlo solo ora per ringraziare tutti i bambini che con estrema pazienza e dedizione per sei mesi sono stati a casa svolgendo la didattica distanza, vivendo una condizione assolutamente nuova di distaccamento sociale dalle loro abitudini quotidiane e dagli insegnanti, dei compagni dagli amici ,dallo sport e che con estrema fatica si sono dovuti adattare molto più di noi adulti ad una situazione completamente diversa”. “Ho pensato che fosse giusto per tutti quegli insegnanti e per tutti quei collaboratori scolastici, per tutte le persone che ruotano e lavorano nel mondo della scuola e che con estremo impegno hanno lavorato in questi mesi affinché la riapertura avvenisse in assoluta sicurezza” “Ho pensato che fosse giusto per i miei uffici comunali che non hanno mai fatto un passo indietro davanti agli impegni che ci siamo presi”. “Per l’ufficio Lavori Pubblici che ringrazio, l’ufficio scuola che non si è mai fermato e fino a stanotte e ancora stamattina era operativo per fare in modo che tutto partisse in assoluta sicurezza e con tutti servizi del caso perfetti come sempre”. “Ho pensato che fosse giusto per i nostri studenti, per i miei figli Che in questi giorni in questi mesi mi hanno visto dedicare tempo ed attenzione solo ed esclusivamente al lavoro e non a loro stessi”. “Perché forse qualcuno che parla ,si lamenta e spesso quasi sempre parla senza cognizione di causa, si dimentica che noi amministratori siamo anche genitori e che i nostri figli frequentano le stesse scuole esattamente come gli altri, che siamo i primi noi amministratori ad avere il doppio senso di responsabilità da amministratori e dei genitori, ma cerchiamo di mantenere distinti ruoli, cercando in entrambi di fare del nostro meglio per quanto possibile. E come spesso accade in ogni ruolo che si riveste si possono anche commettere degli errori”. “Questo non vuol dire ammissione di colpa e responsabilità, anzi è semplicemente l’umiltà che dimostra l’impegno e la dedizione che c’è stata messa; perché va detto che in questi mesi abbiamo lavorato senza sosta ed era giusto, bisognava farlo”. “Siamo soddisfatti del lavoro che abbiamo fatto e siamo soprattutto soddisfatti di aver visto entrare a scuola stamattina i bambini con il sorriso e la voglia di ritrovarsi. E allora questo 14 settembre ha fatto squillare ancora una volta le campane di un nuovo anno scolastico, complesso nella sua straordinarietà, che speriamo però possa essere un anno di riscatto per tutti”. “Speriamo che possa essere un anno in cui con estrema fatica ci appropriamo nuovamente delle nostre abitudini e cerchiamo di ritornare a sperare che i nostri ragazzi tornino presto ad abbracciarsi nelle aule, nei giardini e ovunque sia possibile, sempre con il sorriso e sempre con lo sguardo alto verso il domani che li aspetta. Buon anno scolastico a tutti voi”.