La Nasa ha scelto Nokia per costruire la prima rete di telefonia mobile sulla Luna

Nokia costruirà una rete telefonica sulla Luna
La Nasa ha scelto Nokia per costruire la prima rete di telefonia mobile sulla Luna. Lo ha annunciato il produttore finlandese precisando che si trattera’ di un sistema di comunicazione Lte/4G e che contribuira’ ad aprire la strada alla presenza umana sulla superficie lunare. Nokia dovrà costruire una rete Lte ultracompatta, a basso consumo energetico e resistente al clima dello Spazio. I lavori dovrebbero essere completati entro il 2022. La rete mobile, realizzata dalla controllata Nokia Bell Labs, consentirà la trasmissione di dati tra cui funzioni di comando, controllo da remoto dei veicoli lunari, navigazione in tempo reale e trasmissione video ad alta definizione. “Reti di comunicazione affidabili, resistenti e ad alta capacita’ saranno la chiave per mantenere una presenza umana sulla superficie lunare”, ha detto Marcus Weldon, responsabile della tecnologia di Nokia e presidente dei Nokia Bell Labs, nel comunicato. “Costruendo la prima rete wireless ad alta prestazione sulla luna, Nokia Bell Labs sta piantando la bandiera dell’innovazione oltre i confini convenzionali”, ha aggiunto Weldon. Secondo Nokia, la rete è stata appositamente progettata per resistere alle dure condizioni di lancio e di atterraggio lunare e per operare nelle condizioni estreme dello spazio, oltre a soddisfare le severe restrizioni di dimensioni, peso e potenza richieste dalla Nasa. Questo accordo tra Nokia e Nasa fa parte del programma Artemis, che mira a stabilire basi funzionali sulla Luna entro la fine di questo decennio come fase preliminare a una futura spedizione su Marte. Al programma Artemis lo scorso settembre ha aderito anche l’Italia con un accordo bilaterale firmato dal sottosegretario Riccardo Fraccaro e dal numero uno della Nasa Jim Bridenstine.