Vicenda della “Super Lega”, Juve, Milan, Real Madrid e Barcellona rischiano l’esclusione dalle coppe europee per due anni

Ronaldo della Juve e Ibrahimovic del Milan
Juventus, Milan, Real Madrid e Barcellona rischiano l’esclusione dalle coppe europee per 2 anni. E’ la sanzione che la Uefa potrebbe comminare alle società che ancora non hanno formalizzato l’addio alla Superlega. Lo afferma il network Espn, facendo riferimento a informazioni fornite da diverse fonti. Negli ultimi 10 giorni, la Uefa ha avuto contatti con le 12 società che hanno varato il progetto, tramontato -almeno per ora- nel giro di sole 48 ore. La Uefa avrebbe raggiunto una sostanziale intesa con Arsenal, Atletico Madrid, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham Hotspur. L’Inter, dice Espn, è vicina ad un accordo. Juventus, Real Madrid, Barcellona e Milan a quanto pare non avrebbero compiuto passi indietro. Secondo Espn, la Uefa potrebbe adottare sanzioni in base all’articolo 51 degli statuti che impedisce l’adesione a organismi senza il via libero della confederazione continentale. Le società farebbero invece affidamente sui documenti stilati all’inizio del progetto con la richiesta di “autorizzazione” per l’organizzazione della competizione e di un “riconoscimento” da parte delle autorità calcistiche internazionali. Inoltre, eventuali azioni disciplinari della Uefa -secondo Espn- potrebbero entrare in collisione con la sentenza preliminare con cui il tribunale di Madrid esclude, per Uefa e Fifa, la possibilità di bloccare il lancio della Superlega. Le stesse fonti, riferisce Espn, precisano che il progetto Superlega verrebbe formalmente azzerato dalla rinuncia di 9 dei 12 club fondatori: al momento, però, la retromarcia è stata compiuta solo da 8 società.