Giornata mondiale della Croce Rossa

Bandiera al Pincio, domani illuminazione speciale al Traiano

La Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, istituita l’8 maggio in occasione dell’anniversario della nascita del suo fondatore Henry Dunant, padre dell’umanitarismo moderno, quest’anno non potrà essere una festa ma la celebrazione dell’enorme sforzo dei volontari della Croce Rossa Italiana, tanto in prima linea nella lotta alla pandemia quanto in tutte le altre attività che hanno continuato a portare avanti, senza sosta. Inarrestabile è stato dall’inizio della pandemia, l’operato della Croce Rossa su tutti i fronti, riuscendo ad essere come sempre “ovunque per chiunque”. Oltre all’enorme attività sul fronte del Coronavirus e l’attuale supporto per l’esecuzione dei tamponi e nella campagna vaccinale, imponente è stato l’impegno per la consegna  dei pacchi alimentari a persone e famiglie bisognose. A Civitavecchia, dall’inizio della pandemia sono state circa 1000 le famiglie raggiunte dai volontari CRI che hanno consegnato oltre 15.000 pacchi alimentari. ĽUnità di Strada ha operato costantemente in supporto delle persone senza fissa dimora. Non ha subito interruzioni la donazione del sangue né la formazione dei i nostri volontari. “Tutto questo è stato possibile grazie alla straordinarietà dei Volontari che da oltre un anno ogni giorno sono impegnati in molteplici attività a supporto dell’Istituzioni e a sostegno della popolazione “ sottolinea Roberto Petteruti, Presidente della Croce Rossa Italiana di Civitavecchia. Commenta il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco: “Insieme al Vicesindaco Magliani e all’Assessore Napoli, ho ricevuto con piacere la delegazione di Croce Rossa, che mi ha consegnato la bandiera che per una settimana sventolerà sulla sede comunale. Civitavecchia omaggerà l’organizzazione illuminando il Teatro Traiano di rosso sabato prossimo, in occasione della Giornata Mondiale della Croce Rossa. Il territorio, nella difficile fase pandemica, ha potuto avere ancora una volta la prova tangibile della grande efficienza e preparazione di donne e uomini della Cri, che non finiremo mai di ringraziare. L’Amministrazione sarà vicina al Comitato per aumentare il livello di collaborazione e per unire le forze davanti ad ogni emergenza”.
AGGIORNAMENTO del 7.05.2021 ore 17.42

Anche Santa Marinella omaggia la Croce Rossa

L’amministrazione comunale di Santa Marinella ha ritenuto doveroso celebrare nella giornata di domani la festa mondiale del Movimento della Croce Rossa e Mezza Luna Rossa. Oltre ad esporre la bandiera della Croce Rossa nella sede comunale, il castelletto, ovvero l’edificio del centro storico della cittadina che ospita il comando della Polizia Locale e che spesso in caso di emergenza è stata sede del centro operativo comunale che coordina tutte le associazioni di volontariato e protezione civile quali appunto la Cri con il suo comitato locale di Santa Severa, sarà illuminata di Rosso “ Questa ricorrenza- afferma il sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei rappresenta per noi anche l’occasione per esprimere nuovamente, tutta la nostra gratitudine, quale amministrazione cittadina, a tutti i volontari CRI che, in special modo in questi lunghi mesi segnati dalla pandemia, si sono costantemente adoperati per essere al fianco della popolazione” Alle parole del sindaco hanno fatto eco quelle del presidente del comitato locale CRI Fabio Napolitano. “L’ 8 maggio è sempre stato un momento di festa per i circa 14 milioni di volontari della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa nel mondo che celebrano in questo giorno l’anniversario della nascita del fondatore Henry Dunant. Quest’anno non è tempo di festeggiare a causa della situazione di emergenza pandemica che stiamo vivendo, ma possiamo comunque celebrare la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa chiedendo alle Istituzioni di illuminare di rosso un monumento a loro scelta, così da accendere nel mondo intero una luce di forza e speranza. Il Presidente, il Consiglio Direttivo ed i volontari di tutto il Comitato ringraziano per la disponibilità e la partecipazione il Sindaco e tutta l’Amministrazione Comunale di Santa Marinella – Santa Severa per avere permesso l’illuminazione di un luogo così suggestivo e carico di storia per il nostro territorio.
AGGIORNAMENTO del 7.05.2021 ore 17.46

Cerveteri aderisce alla Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa

Il Comune di Cerveteri e il Sindaco Alessio Pascucci, in occasione della Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa di domani, sabato 8 maggio, rendono omaggio ai Volontari di tutto il mondo. Per questo, da oggi, accogliendo la richiesta del locale Comitato di Croce Rossa Italiana diretta dal Presidente Fabio Napolitano, sarà esposta dalla finestra del Palazzo del Municipio che affaccia su Piazza Aldo Moro, la bandiera della Croce Rossa. “Una giornata che unisce tutto il mondo quella della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa – dichiara il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – sarà una giornata per ringraziare e rendere omaggio ai Volontari di tutto il mondo, che ogni giorno, con professionalità e grande amore per il prossimo si dedicano totalmente agli altri. Una giornata che assume un valore ancora più importante quest’anno, un anno che segue quella che è stata l’emergenza sanitaria e sociale più drammatica dal secondo dopo guerra ad oggi e che ha visto i Volontari di Croce Rossa Italiana impegnati giorno e notte, senza sosta, nel fornire assistenza alla popolazione. Sono impresse ancora negli occhi di tutti noi le immagini che per settimane abbiamo purtroppo visto nei telegiornali di quanti interventi abbiano svolto per l’Italia e per il paese. A tutti loro, il ringraziamento più sincero”. “Il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, con i suoi 17 milioni di volontari, rappresenta la più grande organizzazione umanitaria del mondo. Strutturata in 190 Società Nazionali, attraverso il coordinamento della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e sotto la supervisione del Comitato Internazionale di Croce Rossa, opera in tutto il mondo prestando soccorso sia in tempo di guerra che in tempo di pace”