Coronavirus, per l’Oms “A livello globale siamo ancora in una situazione pericolosa”

La sede dell'Oms Europa
Covid, “a livello globale, siamo ancora in una situazione pericolosa”. E’ quanto evidenzia il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus in conferenza stampa da Ginevra. “La diffusione di varianti, l’aumento delle interazioni sociali, il rilassamento delle misure e le disparità nella vaccinazione stanno tutti guidando la trasmissione” del Coronavirus. Le varianti Covid? “Ogni virus muta a caso per cercare di sfuggire alla risposta anticorpale. E, cambiando a caso, certe volte le mutazioni che fa potrebbero dargli un vantaggio, come è successo con le varianti più trasmissibili del coronavirus Sars-CoV-2 emerse. Altre volte invece l’esito è neutro, cioè non cambia il rapporto” con il sistema immune. “Oppure ancora in questo continuo mutare certe volte si svantaggia, accumula mutazioni che non gli danno nessun beneficio e, anzi, lo rendono più neutralizzabile. Queste ultime sono le varianti che il virus tendenzialmente elimina, perché fa il suo mestiere, cioè cercare di non essere visto dagli anticorpi. Succede non solo con il coronavirus Sars-CoV-2”. A chiarirlo all’Adnkronos Salute è Mario Clerici, docente di immunologia dell’università degli Studi di Milano e direttore scientifico della Fondazione Don Gnocchi, che si dice “ottimista per l’autunno”.