M5S: “Segnaletica stradale ai minimi termini, soprattutto nei pressi degli edifici scolastici”

“La segnaletica stradale, in particolare le strisce pedonali, nella nostra città sembra un optional”. Ne è convinto il gruppo consiliare del M5S che ha raccolto diverse segnalazioni da parte di cittadini preoccupati per la propria sicurezza e quella dei propri figli che frequentano le scuole cittadine. “Segnalazione che giriamo all’amministrazione comunale che deve farsene carico – hanno tuonato i consiglieri D’Antò, Lucernoni e Lecis – basta che il sindaco si faccia un giro della città per vedere quale sia la situazione: tutta via Roma, una delle arterie più trafficate della nostra città, ha la segnaletica orizzontale quasi invisibile, stesso discorso a via della Polveriera nei pressi della maggior parte delle scuole superiori cittadine, in periferia la situazione è solo peggiore. Abbiamo visto qualche intervento spot di disegno delle strisce pedonali in città, ma sembra che siano fatti quasi a casaccio. Visto l’ormai prossimo inizio delle lezioni scolastiche, per fortuna in presenza quest’anno, chiediamo al sindaco di attivarsi immediatamente, anche se avrebbe dovuto già farlo da tempo, per dare priorità alla messa in sicurezza delle strade percorse a piedi dagli studenti – hanno concluso – per poi occuparsi del resto della città che versa sempre più in uno stato di abbandono anche del decoro urbano”.
AGGIORNAMENTO del 6.09.2021 ore 16.50

Ordine del giorno in Regione per un collegamento diretto tra porto di Civtavecchia e aeroporto di Fiumicino

Un ordine del giorno, che verrà discusso mercoledì in consiglio regionale, con il quale si impegna la giunta a realizzare un collegamento ferroviario diretto tra il Porto di Civitavecchia e l’aeroporto di Fiumicino, potenziando sempre di più un settore cruciale del Lazio, come quello marittimo e della Blue economy. È quello presentato dal consigliere regionale del Movimento cinque stelle Devid Porrello. “Lo scalo di Civitavecchia rappresenta il fulcro di un importante sistema logistico – ha spiegato – e il porto naturale per Roma, con tutte le potenzialità per diventare il cardine del trasporto marittimo nel Tirreno e il volano di uno sviluppo dei flussi turistici su tutto il territorio della nostra regione: il nostro impegno per la valorizzazione di questa infrastruttura non è mai venuto meno”.