Napoli, il presidente Mattarella al Comando per il 70° anniversario dell’ingresso dell’Italia nella Nato

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Sergio Mattarella è giunto al Comando Jfc Naples della Nato per il 70esimo anniversario della presenza dell’Alleanza in Italia. Con lui il vicesegretario Nato Mircea Geoana, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, l’ammiraglio Robert Burke comandante del Comando interforze alleato di Napoli e comandante delle Forze navali Usa in Europa e in Africa. La cerimonia è cominciata con l’esecuzione dell’Inno d’Italia e dell’inno della Nato.  “L’Italia è un importante alleato Nato, caro presidente Mattarella, caro ministro Guerini, vi ringrazio per la vostra leadership, l’Italia ha un ruolo fondamentale nel preservare la sicurezza internazionale”, ha detto, parlando in italiano, il vicesegretario Nato Mircea Geoana. A fare gli onori di casa l’ammiraglio Robert Burke, comandante del Comando interforze alleato di Napoli, nonché comandante delle Forze navali Usa in Europa e in Africa.  Il vicesegretario generale della Nato Mircea Geoana è da ieri in Italia per una visita ufficiale di tre giorni. Prima tappa della sua missione nella base di Sigonella, dove è stato accompagnato da una delegazione di ambasciatori presso l’Alleanza Atla “Presidente Mattarella, grazie per la sua presenza, l’Italia è un forte alleato e un alleato molto capace nei settori operativi, grazie per l’incrollabile sostegno dell’Italia a tutti i livelli”, ha detto l’ammiraglio Robert Burke. Burke ha ricordato le funzioni del Jfc Nato di Napoli ha “tenuto sotto controllo di instabilità nel sud Europa”, e oggi “vigiliamo sulla pace nel Mediteraneo” proseguendo con l’impegno in Iraq e Kossovo e allargando l’approccio a una cooperazione che mira ad estendere i rapporti nei Balcani e nel nord Africa. I Paesi europei e i loro vicini sono “cruciali” per la Nato, oggi “l’ordine e’ messo alla prova ma non verrà infranto”. Il Comando Jfc Naples è uno dei tre comandi joint force command Nato, assieme all’Allied Joint Force Command Brunssum, a Casteau, in Belgio e al terzo a Norfolk, Virginia. Il Jfc Naples è diventato operativo nel 2004 dopo una riorganizzazione dell’Alleanza. Lo staff è costituito da militari provenienti da 22 nazioni aderenti alla Nato: Belgio, Bulgaria, Canada, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti. Il Comando gestisce le missioni Nato in Kosovo e in Iraq ed è attivo anche in Africa mediante l’hub di direzione strategica per il sud.