Brasile, migliorano le condizioni di salute di Pelè

Il fuoriclasse brasiliano Pelè
“Pedalando in questo modo spero di tornare presto al Santos”. Pelé si allena su una cyclette ergometrica all’ospedale di San Paolo, dove è ricoverato dopo l’operazione per un tumore al colon. O’ Rey non ha mai perso l’entusiasmo e il buon umore. Sorride e scherza con gli infermieri che lo incoraggiano. Il campione del mondo si sta riprendendo dopo un delicato intervento chirurgico a cui si è sottoposto il 4 settembre. Pelé, che ha 80 anni, era finito in terapia intensiva per le complicazioni post-operatorie. L’ex calciatore si è augurato di uscire presto dall’ospedale e ha mandato attraverso i social questo messaggio ai suoi fan: “Il buonumore è la miglior medicina, e io ne ho in abbondanza”. Edson Arantes Do Nascimento, per tutti Pelé è l’unico calciatore ad avere vinto tre Mondiali. Sono entrate nella storia di questo sport le sue prestazioni ai Campionati del 1958 in Svezia, del 1962 in Cile e del 1970 in Messico. O’ Rey ovvero il Re del gol è diventato un simbolo con la sua maglia numero 10. Ha realizzato 1.281 reti in 1.363 partite ufficiali. Intelligente, veloce, tecnico e atletico Pelé è stato per la FIFA il calciatore del secolo. Tra i primati e le curiosità su questo straordinario campione, Pelé è il primo personaggio sportivo a cui è stato dedicato un videogioco nel 1980. Si tratta di Pelé’s Championship Soccer per Atari 2600