Covid, in Giappone revocato lo stato di emergenza nazionale

Il centro di Tokyo
E’ stato revocato in Giappone lo stato di emergenza nazionale per il coronavirus che era in vigore da aprile. Lo riportano i media locali, sottolineando che i contagi quotidiani sono tornati ai livelli di luglio, ovvero prima dell’impennata legata ai Giochi Olimpici. “La nostra battaglia contro il Covid-19 entrerà in una nuova fase – ha spiegato l’ufficio del primo ministro giapponese Yoshihide Suga – In futuro, il governo continuerà ad agire con l’obiettivo di attuare misure per contrastare la diffusione del virus preparandosi ad affrontare la prossima ondata di contagi”. Ristoranti e parchi a tema si stanno già preparando per un grande afflusso di clienti e visitatori. Sotto lo stato di emergenza, ai residenti delle prefetture colpite era consigliato di non recarsi in luoghi affollati, mentre a ristoranti e bar era stato chiesto di chiudere alle 20 e di non servire alcolici. A Tokyo, il governo metropolitano ha deciso che i locali possono servire alcolici solo se ricevono la certificazione per le loro misure anti-Covid.