G20 a Roma, è arrivato il presidente Usa Joe Biden

L'arrivo del presidente Usa Joe Biden con la moglie
Primo giorno a Roma per Joe Biden in vista del G20 di domani e domenica. L’Air Force One con a bordo il presidente americano e la First Lady Jill Biden è atterrato nelle scorse ore. Ad accompagnare Biden, che prima della partenza ha presentato il suo piano da 1.750 miliardi di dollari per il welfare e i cambiamenti climatici, ci sono tra gli altri il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, e il consigliere per la Sicurezza nazionale, Jake Sullivan. L’agenda annunciata prevede per le prossime ore incontri con il Papa, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il premier Mario Draghi. Poi un faccia a faccia con il presidente francese Emmanuel Macron. Glasgow, per la Cop26, sarà la seconda tappa del viaggio in Europa di Biden, il secondo dal suo arrivo alla Casa Bianca. Giunto a Roma intorno alle 2.30, in abito scuro e cravatta blu e accompagnato dalla First Lady che ha scelto un cappotto rosso per l’arrivo nella capitale, il presidente americano dopo il consueto briefing, alle 12 sarà in Vaticano con Jill Biden. Saranno ricevuti in udienza da Papa Francesco. Parleranno di collaborazione nel quadro degli “sforzi fondati sul rispetto della dignità umana, compresa la fine della pandemia di Covid-19, la lotta alla crisi climatica e la cura dei poveri”. Biden avrà poi intorno alle 12.55 un bilaterale con il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano. A seguire è previsto per le 13.55, secondo l’agenda confermata dalla Casa Bianca, l’incontro al Quirinale con Mattarella e alle 15.15 il bilaterale a Palazzo Chigi con Draghi. Poi ancora, circa un’ora dopo, il faccia a faccia con Macron all’ambasciata francese.

XI JINPING IN COLLEGAMENTO DA REMOTO

Xi Jinping parteciperà in collegamento da remoto al G20 . “Il presidente cinese si rivolgerà al 16esimo summit dei leader del G20 in collegamento video su invito del primo ministro Mario Draghi”, ha riportato nelle ultime ore l’agenzia ufficiale cinese Xinhua, citando la portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, Hua Chunying. Un “discorso importante”, ha precisato. Nel suo piano la Cina ha confermato l’obiettivo 2060 per la neutralità carbonica. Il gigante asiatico è alle prese con una nuova ondata di contagi da Covid-19. Xi non ha mai effettuato un viaggio all’estero dal 18 gennaio dello scorso anno.