Nigeria, crolla un grattacielo in costruzione a Lagos: almeno 4 le vittime

E’ di quattro morti e un numero ancora imprecisato di feriti il bilancio del crollo di un grattacielo in costruzione a Lagos, la capitale economica della Nigeria. Sono però decine i lavoratori ancora bloccati sotto le macerie e il numero delle vittime appare destinato ad aumentare. L’edificio di 21 piani venuto giù era situato in uno dei viali più chic di Lagos, nel distretto di Ikoy. La struttura ha ceduto crollato poco prima delle 15 di ieri pomeriggio mentre decine di lavoratori erano sul posto. “Finora ci sono stati quattro morti e quattro persone sono state estratte vive”, ha dichiarato Ibrahim Farinloyer della National Emergency Management Agency (Nema), spiegando che l’operazione e’ ancora in corso. Intorno alla montagna di macerie alta più di dieci metri, gli operai, con la pelle coperta di polvere, vagano allarmati, con gli occhi stralunati. Almeno cinque di loro hanno riferito alla France Presse che piu’ di 40 persone stavano lavorando nell’edificio quando è  crollato. “Stavo lavorando al piano di sotto, ecco perché mi sono salvato la vita”, ha detto Taiwo Sule, 21 anni, con la voce ancora tremante, “sono salito sul cumulo di macerie e ho visto cinque cadaveri, abbiamo provato a trasportarli, ma siamo stati fatti scendere. Guarda le mie mani, sono piene di sangue”. Peter Ajagbe, un lavoratore di 26 anni, il corpo grigio di polvere, afferma di aver “visto almeno dieci corpi” sulla montagna di macerie. “Uno dei miei colleghi è morto. Quelli con cui stavo facendo colazione stamane”.