Covid, negli Usa ok per la somministrazione del vaccino ai bambini da 5 a 11 anni

Le vaccinazioni anti Covid
Da oggi negli Stati Uniti i pediatri potranno somministrare per la prima volta il vaccino anti covid ai bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Il via libera è stato dato dalla direttrice dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, Rochelle Walensky, che ha firmato l’autorizzazione per la somministrazione del vaccino Pfizer-BioNTech a milioni di bambini. Si tratta di un momento cruciale nella lotta contro la pandemia, che ha ucciso 745mila persone negli Stati Uniti e ha contagiato quasi due milioni di bambini. Milioni di famiglie hanno atteso un vaccino per bambini da quando è stata autorizzata la prima vaccinazione per adulti lo scorso dicembre, sperando che i loro figli potessero finalmente riprendere la scuola di persona e le attività extrascolastiche senza interruzioni e che i loro orari di lavoro potessero diventare più prevedibili, come scrive il Washington Post. “Sappiamo che milioni di genitori non vedono l’ora di far vaccinare i propri figli e, con questa decisione, raccomandiamo a circa 28 milioni di bambini di ricevere un vaccino contro il Covid-19”, ha affermato Walensky in una nota. “Come mamma, incoraggio i genitori che hanno domande a parlare con il pediatra, l’infermiera scolastica o il farmacista locale”.