Maltempo, l’area della Banditaccia finisce sott’acqua

di Alberto Sava
L’inverno è arrivato e e ne siamo accorti tutti: calo delle temperature e precipitazioni torrenziali. Lungo le coste venti di burrasca e mareggiate lungo le coste. Per le prossimi 12 ore si prevedono ancora piogge forti e venti con raffiche di burrasca forte sui settori costieri e appenninici. Inoltre, per le successive 18 ore si prevede il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio, specie sui settori costieri. I fenomeni saranno accompagnati da temporali di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Il maltempo che sta flagellando anche il nostro territorio comunale ha causa danni a macchia di leopardo, dal litorale di Marina di Cerveteri all’estrema frazione residenziale di Valcanneto. Quando piove a dirotto non ci sono nastri da tagliare, ma solo danni da conteggiare: ancora una volta danni ed allagamenti nell’area della Necropoli e la circostante collina di Gricciano a causa dei mancanti interventi dell’Amministrazione comunale. Il muro d’acqua precipitato per parecchio tempo ha causato allagamenti e in diversi tratti dell’area tombe e zone circostanti la situazione è diventata complicata, a partire dal ponticello su via della Necropoli, angolo via della Mortella. Qui le intense piogge hanno compromesso pesantemente la viabilità su quel tratto di strada. Una situazione che si ripropone da anni e che aveva portato al crollo e alla ricostruzione del ponte. Peccato però che l’acqua piovana vi si accumuli sopra, un po’ a causa delle pendenze che non favoriscono il corretto deflusso verso il fosso, un po’ anche a causa dell’assenza di canali di scolo nei terreni circostanti. Una serie di guasti che sommandosi portano alla situazione di queste ore: ponte completamente allagato, invaso da detriti e impossibilità per i veicoli di transitarvi. A complicare ancora di più la situazione è l’abbandono incontrastato dei rifiuti in strada e nelle zone limitrofe. Con la forte pioggia i rifiuti vengono trasportati dall’acqua, andando a creare una vera e propria diga che favorisce gli allagamenti. Da anni i residenti della zona puntano i riflettori sulla problematica che non “investe” solo il ponticello ma anche altre strade della zona, come in via di Gricciano. Residenti che più volte hanno chiesto interventi risolutivi per evitare criticità e situazioni di pericolo sia a chi vi transita che a chi vi ci abita. Ma ad oggi quelle richieste sono rimaste inascoltate.
AGGIORNAMENTO del 26.11.2021 ore 17.53

Albero pericolante in via del Sasso, interviene la Protezione Civile

Con il maltempo di questi giorni quell’albero poteva diventare pericoloso per la sicurezza pubblica, di pedoni e automobilisti. A evidenziare la problematica è stato il consigliere della Lega, Luca Piergentili, che ha subito lanciato l’allerta, prima sui social poi alla Polizia locale e ai volontari della Protezione civile. E ieri mattina si è verificato l’intervento dei volontari che hanno provveduto a eliminare il pericolo. Intanto, dal canto suo il consigliere Piergentili ha puntato il dito contro l’amministrazione Pascucci: “C’è chi va in Tv a fare comparsate e chi sta sul territorio. Grazie Protezione Civile per l’intervento tempestivo”.