Guerra in Ucraina, parla il sindaco di Mariupol: “In due mesi i russi hanno ucciso più civili dei nazisti durante la seconda guerra mondiale”

Mariupol, “in due mesi l’esercito russo ha ucciso il doppio delle persone rispetto ai nazisti nei due anni di occupazione, durante la seconda guerra mondiale. Se i tedeschi sterminarono 10.000 civili a Mariupol, infatti, gli occupanti russi in due mesi ne hanno già uccisi più di 20mila a Mariupol”. Lo ha detto il sindaco di Mariupol, Vadym Boychenko. “E oltre 40.000 persone sono state deportate con la forza. Questo è uno dei peggiori genocidi di civili nella storia moderna. L’esercito russo sta distruggendo di proposito e spietatamente la nostra città e i suoi abitanti”, ha sottolineato.