Sardegna, rinvio a giudizio per il governatore Christian Solinas per il reato di abuso d’ufficio

Il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di abuso d’ufficio: il processo è stato fissato per il 15 dicembre. La questione ruota attorno alle nomine di due direttori generali, Silvia Curto alla Presidenza e Pasquale Balloi alla Protezione civile. La Gup Ermengarda Ferrarese ha condannato a 2 anni e 8 mesi la capo di gabinetto della presidenza della Regione, Maria Grazia Vivarelli, che aveva scelto il giudizio abbreviato. Assente in Aula l’assessora agli Affari generali, Valeria Satta, che è accusata di abuso d’ufficio e tentata concussione. Per l’esponente della Giunta Solinas l’udienza è stata fissata per il 10 novembre.