BORSEGGIATORI NELLA CAPITALE: VITTIME I TURISTI