CERVETERI, SCOPRIRE E TUTELARE LA PALUDE TORRE FLAVIA, INTERVENTO SUL SENTIERO DI ACCESSO DA CAMPO DI MARE

“Quest’area è un vero e proprio patrimonio per il nostro territorio – ha detto l’Assessora Gubetti – e non soltanto per il paesaggio che si scorge attraversando la palude verso la spiaggia, a pochissimi metri dal mare; lo è soprattutto dal punto di vista naturalistico, perché ospita una ricca varietà di specie animali e di piante che è possibile conoscere, ammirare e salvaguardare. Per questo abbiamo voluto, ben prima dell’inizio della stagione estiva, fare un piccolo intervento per migliorare l’accesso al monumento naturale di Torre Flavia dal lato di Campo di Mare. L’intervento è stato materialmente realizzato dalla Multiservizi Caerite in collaborazione con la Città Metropolitana di Roma Capitale, che è l’ente che gestisce l’area. L’accesso è stato pulito dai rifiuti abbandonati e dalla vegetazione e reso nuovamente percorribile”.
“Un ringraziamento speciale – ha aggiunto l’Assessora Gubetti – va fatto sicuramente a tutti i volontari e alle associazioni che in questi anni hanno lavorato senza sosta a favore della palude, promuovendola, mantenendola pulita e tutelando le specie animali e arboree che qui trovano riparo. È indispensabile continuare a mettere in campo tutte le azioni necessarie per salvaguardare il monumento naturale e valorizzarlo”.
Proprio a tal riguardo, Sabato 4 marzo Scuolambiente è la promotrice dell’Operazione “Palude Pulita”. Dalle 09.30 alle 12.30, infatti, tutti i volontari partiranno dal sentiero denominato ’Un’aula verdeblu’, nel punto più a sud del litorale di Campo di Mare, con guanti e sacchi alla mano, e tanta buona volontà. Per patecipare: scuolambiente@gmail.com e 327.31.63.503.