Coronavirus, a Roma chiuse tutte le chiese e le basiliche sino al 3 aprile

“Sino a venerdì 3 aprile 2020 l’accesso alle chiese parrocchiali e non parrocchiali della Diocesi di Roma, aperte al pubblico, e più in generale agli edifici di culto di qualunque genere aperti al pubblico, viene interdetto a tutti i fedeli”. Lo decreta il cardinale vicario di Roma Angelo De Donatis a seguito degli ultimi provvedimenti del governo sull’emergenza coronavirus e del comunicato della Presidenza della Cei.