Sospesa la messa in streaming e a Campo di Mare tutti a passeggio. Quanti irresponsabili

Scene di ordinaria irresponsabilità ieri mattina a Cerenova dove la polizia locale è dovuta intervenire per disperdere numerosi fedeli che si erano assembrati davanti alla chiesa per assistere alla messa in streaming celebrata dal parroco. Nonostante infatti la celebrazione fosse trasmessa sul web e si potesse seguire da casa, rispettando l’ordinanza di non uscire, decine di persone si sono presentate all’ingresso della chiesa per presenziare dall’esterno alla Messa. La polizia locale è dovuta arrivare in forze per allontanare i fedeli che non si rendevano conto di come assembrarsi fosse un potenziale strumento di contagio per il Corona Virus che a Cerenova ha fatto registrare un caso. Da ricordare che, sempre nella frazione di Cerveteri, la polizia locale è intervenuta presso alcune attività commerciali che avevano aperto nonostante il divieto di alzare le saracinesche. Chiuso anche il lungomare di Campo di Mare per evitare assembramenti

Disatteso l’invito di Pascucci: gente

a passeggio a Campo di Mare

 

La cittadinanza sembra che fatichi a ottemperare alle disposizioni del premier conte e del sindaco Pascucci che impongono di rimanere in casa senza obblighi stringenti di uscita. Poco fa a Campo di Mare sono state immortalate delle persone a passeggio come se niente fosse. Vero che la giornata primaverile invoglia ma il pericolo è dietro l’angolo come dimostrano i quattro contagiati nel territorio cerite (tre in città e uno a Cerenova). Tutto ciò nonostante i continui appelli del primo cittadino a rimanere in casa.