Ladispoli, il sindaco Grando: “Rafforzato il servizio di raccolta differenziata”

La raccolta differenziata a Ladispoli si rafforza. Ad annunciarlo è stato il sindaco Alessandro Grando. “Differenziare correttamente non è solo un dovere verso il pianeta in cui viviamo – ha commentato – Separare i rifiuti per tipologie, infatti, li destina al riciclaggio con un riutilizzo delle materie prime. È per questi motivi che il Comune di Ladispoli ha voluto rafforzare ulteriormente il servizio di igiene urbana”. E così sul territorio sono arrivati, in ben 11 zone strategiche del territorio, i contenitori dedicati alla raccolta di materiali particolari. “Si tratta – ha proseguito Grando – di 44 contenitori, contrassegnati da diversi colori, per la raccolta di toner, T/F, pile esauste, micro Raee”. A questi si aggiungono ulteriori contenitori per i farmaci scaduti posizionati nelle farmacie comunali e in quelle private che hanno aderito all’iniziativa. “Invito i cittadini a continuare a collaborare e a differenziare al meglio, perché in questo modo si contribuisce a ridurre la quantità di rifiuti indifferenziati con grandi vantaggi per la salute, per l’ambiente e per l’economia”, ha proseguito il primo cittadino. I contenitori si potranno trovare presso il Centro commerciale La Palma, Trony in via La Spezia, Conad Store in viale Europa, Carrefour via Glasgow, Carrefour via Ancona, Carrefour via Odescalchi, Eurospin Palo laziale, Eurospin via Settevene Palo, Piazza Domitilla, Gross e a Marina di San Nicola. Dettaglio contenitori: contenitore viola: cartucce o toner stampanti; contenitore rosso: T/f – tutti i contenitori, privi del proprio contenuto, etichettati con la sigla “T” o “F” che riguardano pulizia per la casa, giardinaggio e fai da te; contenitore giallo: pile di telecamere, fotocamere, telecomandi, di computer e di apparecchiature audiovisive, pile di computer portatili e di orologi, tutti i tipi di batterie di uso domestico; contenitore arancione: raccolta micro Raee (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche ) tutte le piccole apparecchiature elettriche ed elettroniche non più funzionanti (ad esempio cellulari, chiavette USB, telecomandi, schede sim, etc.). contenitore bianco: farmaci scaduti.