L’Ue ha convocato l’ambasciatore russo a Bruxelles dopo le sanzioni contro il presidente David Sassoli

Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli
L’Ue ha convocato l’ambasciatore russo a Bruxelles dopo “la decisione senza fondamento e senza alcuna giustificazione legale” di imporre sanzioni contro otto personalità europee, tra cui il presidente del Parlamento David Sassoli e la vice presidente della Commissione Vera Jourova. Lo ha reso noto il portavoce dell’Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, Peter Stano, secondo cui “l’ambasciatore sarà ricevuto nel pomeriggio dal segretario generale della Commissione europea e dal segretario generale del servizio di azione esterna europea per trasmettergli il messaggio di forte condanna e rifiuto della decisione” annunciata nei giorni scorsi dal ministero degli Esteri di Mosca.