“Acqua irrigua per i giardini privati di Cerenova, da anni Pascucci promette di risolvere il problema”

Con il ritorno della bella stagione, torna a Marina di Cerveteri il problema relativo all’irrigazione dei giardini privati. Negli anni scorsi l’amministrazione comunale aveva annunciato la sospensione del servizio effettuato dalla Multiservizi, invitando i cittadini della frazione a costituire un consorzio col quale intraprendere loro i rapporti con i gestori del servizio di acqua irrigua. Un problema che, però, ad oggi, non è stato ancora risolto come fa notare il coordinamento della Lega – Salvini Premier di Cerveteri. “Nel 2019 con una dura opposizione in consiglio comunale condotta dal nostro rappresentante Luca Piergentili – ha spiegato il coordinamento – e con una campagna di sensibilizzazione a favore della cittadinanza, il partito Lega – Salvini Premier- di Cerveteri è riuscito ad impedire che il Sindaco Pascucci e tutti i membri della sua Giunta portassero a termine il loro intento di costituire un Consorzio inutile e deleterio che avrebbe comportato a tutti i cittadini un aumento dei costi nel proprio bilancio familiare per la gestione di un Consorzio mai richiesto e voluto solo dal Sindaco e dai suoi consiglieri di maggioranza”. “Siamo nel 2021 – hanno proseguito dal coordinamento – e i cittadini della Frazione di Marina di Cerveteri stanno ancora aspettando risposte valide per la soluzione dei suddetti problemi da un’amministrazione assente e priva di idee che ha portato la nostra città ad un immobilismo totale in tutti i settori”. “L’ultimo bilancio approvato dal sindaco Pascucci e dai suoi consiglieri è l’ennesima delusione e presa per i fondelli nei confronti dei cittadini di Marina di Cerveteri, infatti il comune ha stanziato la ridicola somma di euro 100mila euro per il settore infrastrutture ambientali e risorse idriche, sicuramente ridicola ed insufficiente per la sola manutenzione dell’impianto irriguo”. “Stiamo assistendo nuovamente a scene già viste di un grottesco teatrino messo in atto dal Sindaco e da tutti i consiglieri di maggioranza al fine di farci credere che si occuperanno delle suddette questioni pur sapendo fin da ora di non risolverle”. “A questo punto del mandato sarebbe più onesto per il bene della Città che il Sindaco desse le dimissioni per lasciare amministrare il paese a persone competenti e che hanno voglia di fare”. “Sindaco – hanno concluso dalla Lega – i fatti sono quelli che contano e non le parole”.